Psicoterapia familiare

PSICOTERAPIA FAMILIARE


Molto spesso, all’interno delle famiglie, arriva il momento in cui uno dei membri manifesta un sintomo, un “problema”. Di solito, a seguito del sintomo, la persona viene inviata da uno Psicoterapeuta, nella speranza che egli “guarisca il malato” e come per magia, venga ripristinata una situazione di perfetto equilibrio in casa.

Molto spesso, tuttavia, non è questo quello che accade.

L’ottica sistemica interpreta il sintomo di un individuo come messaggio ben più complesso di quello apparente. Quel sintomo è, in realtà, la manifestazione di un malessere più ampio, di un Sistema disfunzionale, che in quel momento sta mostrando la sua instabilità e la sua paura di cambiare attraverso la comparsa di un problema su un singolo membro. E’ però l’intero Sistema, in realtà, che sta lottando fra la voglia di trasformarsi e la tendenza a mantenere il consueto equilibrio. L’esito di questa lotta nascosta è la comparsa del sintomo su un “paziente designato”, cioè su colui che si fa portavoce delle difficoltà del gruppo attraverso la sua insofferenza. E’ per questo che nella maggior parte dei casi, la terapia familiare è la più indicata per sviscerare e lavorare realmente sul problema.

Nei colloqui di psicoterapia familiare non sempre si lavora sull’intero nucleo familiare. Si alternano colloqui individuali a colloqui che coinvolgono solo alcuni membri, a seconda delle situazioni.

E’ una grande occasione, per la famiglia, di ritrovare davvero una nuova stabilità condivisa e funzionale, senza che nessuno dei soggetti debba mantenere alcun sintomo per il bene dell’intero gruppo.

Compila il form

Accetto il trattamento dei dati personali seconda la Privacy Policy